Main Page

Nota del Master: spero di riuscire ad approfondire la storia del settore in maniera completa una volta che avrò raccolto tante idee creando altre pagine.
Se avete proposte contattatemi.

Il Settore Novarius

“Ho combattuto nelle ombre ai limiti di ciò che tu puoi vedere. Là ho visto i volti che ridono della materia dei tuoi incubi.” – Anonimo (Inquisitore)

Storia

L’Antichità

Il settore Novarius è un settore antico, conquistato dall’umanità in tempi remoti, durante l’Era Oscura della Tecnologia nonostante la sua distanza dalla Sacra Terra.

Per molti millenni il Settore rimase isolato e in diecimila anni, nemmeno lo sguardo del Divino Imperatore riuscì a penetrare l’oscura Tempesta Warp che lo avvolgeva. Per oltre diecimila anni la Fratellanza, una oscura e tirannica setta di Psionici dominò incontrastata su tutti i Sistemi di Novarius. Un’epoca oscura, senza dubbio, ma anche ricca di tecnologie e meraviglie oggi inimmaginabili.

Santa Margareth

Nulla però è eterno ed un giorno accadde il miracolo.
Lo sguardo dell’Imperatore riuscì infine a trovare una falla nella potente rete di magie intessuta dalla Fratellanza e nel poco tempo che era riuscito a ricavarsi, decise di apparire ad una persona.
Il Settore, pare, fosse sull’orlo di una ribellione su vasta scala, ma l’Imperatore, nella Sua infinita Saggezza, non cercò uno dei molti comandanti e guerrieri tra loro bensì rivolse lo Sguardo altrove.

Fra tutti, egli rivolse le proprie attenzioni su una giovane contadina di un mondo agricolo, a noi oggi nota come Santa Margareth. Ad ella rivelò il destino del Settore e, dopo una lunga riflessione, lei decise di prendere le armi contro la Fratellanza e combatté con furore fino a diventare la leader armata della ribellione.
La guerra continuò per secoli, ma la Santa continuò a combattere in prima linea per tutta la sua durata. Nonostante le ondate di abomini e le orde di creature demoniache al comando della Fratellanza, la ribellione infine trionfò conquistando un Settore ormai ridotto in cenere ma libero dalle catene della schiavitù, confinando il Nemico in quella che oggi è nota come la Nebulosa Anathema lungo i cui confini ancora oggi vengono combattute guerre continue.

La Crociata Novarius

Durante le ultime fasi della guerra, una nuova forza riuscì a raggiungere il Settore. Una Flotta Imperiale riuscì a penetrare la Tempesta ora indebolita dalla morte dei suoi creatori.
Schieratisi con i ribelli, gli Imperiali furono la chiave per la vittoria finale e grazie a loro si consolidò il potere nelle parti di Settore liberate. Fu l’inizio della famosa Crociata Novarius ancora oggi materia di leggende e sermoni. Per la campagna, oltre ad un massiccio schieramento di Guardia Imperiale e della Flotta Imperiale, fu creato un apposito Capitolo di Space Marines, gli Elmi d’Acciaio.

Santa Margareth, secondo la leggenda, si inginocchiò alla fine della guerra di fronte al Prefectus dell’Administratum che stava per nominarla Governatrice del Settore e consegnò formalmente tutte le sue conquiste all’Imperatore. Di lì a poco si venne a sapere la sua storia e venne nominata Santa.

Geografia

Il Settore Novarius è diviso in una moltitudine di territori, alcuni vasti altri appena comprendenti un sistema solare. Tutti questi territori sono raccolti nei seguenti Sotto-Settori:

*Le Marche Settentrionali
*Le Distese Consacrate
*Il Tratto del Corvo
*La Periferia
*Il Bastione
*La Nebulosa Anathema
*Stelle Ghoul

La capitale del Settore è situata sul pianeta Serenity, anche se spiritualmente tutta la vita religiosa si accentra attorno a Approdo della Santa, ufficialmente registrato col nome Denya IV, ex-Mondo Agricolo ora Mondo Santuario dedicato alla Santa Patrona del Settore.

Vita e società

In molte cose il Settore risente dei suoi antichi padroni, nel bene e nel male. Le Navi Spaziali sono più numerose e meglio tenute qui rispetto ad altre zone dell’Imperium. Molti mondi godono di una ricca produzione industriale ed alcune Città Alveare particolarmente antiche sono in possesso di infrastrutture e vantaggi che altrove sono soltanto un miraggio o appannaggio solo delle classi più abbienti.
Questo sarebbe molto e renderebbe questa regione ricca e prosperosa se non fosse per un grosso problema: la carenza di popolazione.

Il settore conta a malapena la quantità di persone necessario per essere presente negli immensi Registri Imperiali dell’Administratum. Di conseguenza ci sono molte difficoltà a creare una struttura sociale se non nelle zone più densamente abitate. Questo lascia molte “aree grigie” nelle quali si possono nascondere criminali pericolosi o che possono essere sfruttate per muoversi indisturbati attraverso tutti i ranghi della società interplanetaria.

Molti mondi sono semi-abbandonati o comunque hanno una presenza imperiale puramente simbolica. Di fatto l’unico Sotto Settore che rispecchia la “media” imperiale è quello delle Marche Settentrionali, dove la presenza imperiale è più forte.

In gran parte degli altri territori la società sopravvive a livello quasi tribale con fazioni più o meno estese che controllano porzioni di spazio con o senza il benestare imperiale, come ad esempio l’Ala della Notte, il Cartello di Nymeth e la Nuova Fratellanza.

Di fatto l’intera area versa in condizioni praticamente post-apocalittiche a causa della guerra, nonostante questa sia finita ben 500 anni fa. La popolazione vive all’ombra di immense rovine, alla ricerca di antiche tecnologie perdute nella speranza di trovare un modo per prevalere, dando una definitiva svolta al lungo stallo di poteri che ha logorato e sta ancora logorando in silenzio il settore.

Main Page

Novarius Sector BlackBard