Era Oscura della Tecnologia

Con Era Oscura della Tecnologia si indica un periodo storico antecedente all’ascesa dell’Imperatore, più di diecimila anni fa. Rimase nella storia successiva sopratutto grazie all’Adeptus Mechanicus che guarda a quest’epoca passata con un misto di stupore ed orrore.
Si tratta di un tempo nel quale vennero fatte scoperte incredibili dall’umanità. Un tempo nel quale la colonizzazione e lo sviluppo tecnologico non conoscevano limiti e l’umanità era arrivata ad emulare molte delle prodigiose tecnologie utilizzate dalle antiche razze degli Eldar e dei Necron.
Il Culto della Macchina insegna però che fu anche un’epoca di atrocità e di orrori senza pari. Un’epoca nella quale le macchine camminavano in mezzo agli uomini ed arrivavano addirittura ad ergersi sopra di essi come divinità. Un’epoca nella quale tutto era lecito e le più profane delle tecnologie vennero date alla luce.

L’Esodo

In questa epoca l’Umanità cominciò a viaggiare al di fuori del Sistema Solare. Questi viaggi inizialmente venivano effettuati attraverso l’uso delle così dette “navi a motore lento”: astronavi completamente autosufficienti incapaci di attraversare il Warp e destinate a viaggiare per secoli o millenni prima di raggiungere una destinazione.
Tutto cambiò con l’introduzione degli Scudi Gellar e del Viaggio Warp. All’improvviso l’Umanità fu capace di viaggiare nella Galassia senza limitazioni di sorta e nel giro di pochi millenni si sparpagliò per gran parte del moderno Imperium e con ogni probabilità anche oltre.

Invenzioni importanti dell’Era Oscura della Tecnologia

Per permettere di viaggiare con più sicurezza nel Warp vennero introdotte delle mutazioni genetiche in alcune persone affinché diventassero ciò che noi oggi chiamiamo Navigatori.
Risalgono a questa epoca della storia i famosi STC, progetti per macchinari meravigliosi e misteriosi oggi molto rari e preziosissimi per l’Adeptus Mechanicus che li considera sacri.
Una delle più famose e temute techno-eresie di quest’epoca fu i temibili Uomini di Ferro e le I.A. (Intelligenze Abominevoli). Si tratta di spiriti macchina risvegliati a piena coscienza che furono bandite al termine di quest’epoca da un decreto firmato dallo stesso Imperatore a seguito di una lunga guerra contro le macchine senzienti. Oggi sono considerate una delle peggiori eresie possibili tanto per i Tecnopreti quanto per l’Ecclesiarchia e visti dagli uni come spiriti macchina immondi e ribelli e dagli altri come stravolgimento e grottesca parodia del divino corpo e della mente umana.

La fine di un’Epoca

Man mano che l’Umanità si estendeva fra le stelle fondò una serie di regni ed imperi indipendenti e certe volte in lotta fra loro. Queste divisioni crebbero fino a generare o forse causate da un diffuso aumento di Tempeste Warp. L’Immaterium, si ritiene oggi, reagì violentemente alle diatribe degli uomini e si agitò al loro passaggio in maniera sempre più violenta fino ad inghiottire tratti enormi di spazio in immense Tempeste. Quando questo fenomeno si estese su scala galattica ed il viaggio attraverso il Warp divenne letteralmente impossibile l’Umanità fu fatta letteralmente a pezzi. Fu l’inizio dell’Era della Sofferenza che terminò solo con l’ascesa dell’Imperatore come guida dell’Umanità finalmente riunita.

Nota:

Il 90% di quanto scritto sopra è tenuto all’oscuro o è stato dimenticato dagli uomini comuni. Inutile dire che quanto sanno i PG (a meno che non abbiano buoni motivi per essere considerati un’eccezione a questo) non sono per niente al corrente di tutte queste cose e sanno dell’Era Oscura della Tecnologia solo ciò che dichiara l’Ecclesiarchia o, se vengono da un Mondo Forgia o da un Maufactorum, l’Adeptus Mechanicus ovvero che questa fu un’epoca di false meraviglie e di oscure eresie. Punto e basta.

Era Oscura della Tecnologia

Novarius Sector BlackBard